Home > Cronaca, Cultura & Spettacoli, Politica > A Sorrento si celebra l’Unità d’Italia

A Sorrento si celebra l’Unità d’Italia

Si inaugura oggi a Sorrento la manifestazione “Diventare Nazione. Storia e controstoria del Risorgimento italiano”, l’evento con il quale la città si prepara a celebrare ufficialmente l’Unità d’Italia e che durerà fino al 21 marzo.

Tre mesi di eventi, tra cinema, teatro, musica, arti, convegni e seminari con storici, economisti e ricercatori, incontri con studenti e docenti, premiazioni, mostre e cineforum.

Si inizia questa sera al teatro Tasso di Sorrento dove la compagnia Casa degli Alfieri porta in scena “Francesca e l’eroe”, un monologo teatrale, per la regia di Luciano Nattino, incentrato sulla figura di Francesca Armosino, terza moglie di Garibaldi e testimone diretta degli ultimi tormentati anni di Garibaldi, dal 1866 alla morte di lui nel 1882. Il racconto è quello di un’umile balia piemontese diventata moglie di uno dei personaggi più importanti del Risorgimento italiano. Francesca ricostruisce gran parte della vita di Garibaldi, dalle imprese agli amori e ne emerge il volto noto di Garibaldi ma anche il lato più privato, intimo, poco conosciuto dai più.

Nutrita la sezione dedicata al cinema, che prevede la proiezione di una decina di pellicole che saranno presentate ed analizzate da critici cinematografici con la partecipazione dei registi, degli sceneggiatori e dei consulenti storici che hanno collaborato alla loro produzione. Tra gli ospiti, Carlo Lizzani, Luigi Magni, Paolo e Vittorio Taviani, Mario Martone e Pasquale Squitieri, al quale sarà consegnato il Premio “Città di Sorrento” alla carriera.

La sezione seminari vedrà l’intervento di numerosi studiosi italiani e stranieri, da Edoardo Bressan a Christopher Duggan, da Marcella Marmo ad Annita Garibaldi. Tra i giornalisti Pino Aprile, Lorenzo Del Boca e Gigi Di Fiore.

“Si tratta di grande ed ambizioso evento culturale che già nel titolo racchiude la sua finalità – spiega il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo –. Diventare nazione significa continuare un cammino verso una vera unità, i cui protagonisti devono essere i giovani. Per questo ci auguriamo una grande partecipazione di studenti, ma anche di tanti cittadini, di tutta la costiera sorrentina e di molte persone anziane, testimoni e custodi della nostra storia recente”.

La manifestazione, patrocinata dall’Ufficio Scolastico Regionale della Campania e dall’assessorato al Turismo della provincia di Napoli, ha ricevuto l’adesione del ministro per la Gioventù, Giorgia Meloni che ha annunciato la sua partecipazione all’evento conclusivo, in programma il 21 marzo.

 

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: