Home > Sport > Stadio San Paolo: le dichiarazioni di De Laurentiis nel tempo

Stadio San Paolo: le dichiarazioni di De Laurentiis nel tempo

di Alberto Canonico

Aurelio De Laurentiis e Walter Mazzarri

La candidatura dell’Italia a Euro 2016 è una grande possibilità per sostenere Napoli come sede del campionato europeo e per procedere alla ristrutturazione dello stadio San Paolo. Un impianto che con un’affluenza media di 46.852 spettatori a partita ha permesso al club di De Laurentiis di scalzare il Milan nella classifica delle presenze e attestarsi al secondo posto subito dopo l’Inter. Servono 80 milioni d’euro. È questa la cifra che il Comune di Napoli si impegna a stanziare per le opere di ammodernamento dello stadio. Il patron del Napoli è orientato a progettare un San Paolo che produca reddito, che sia vivibile tutta la giornata e aperto tutti i giorni della settimana sul modello degli stadi inglesi. Ma andiamo con ordine.

Il vecchio progetto. “Entro giugno Napoli avrà il suo stadio”. Furono queste le parole del sindaco Rosa Russo Iervolino il 2 febbraio 2007, quando fu presa in seria considerazione l’ipotesi di costruire un nuovo impianto nella area nord della città fra Miano e Secondigliano. Ma la risposta di De Laurentiis fu decisa: “Altro che nuovo impianto, pensiamo a ristrutturare il San Paolo che costa meno e rende di più”.

Champions. “Voglio uno stadio da Champions”, così il Presidente del Napoli l’8 luglio 2009 in piena campagna acquisti. La questione è come sempre economica. A diradare la nebbia da una parte sembra essere la convenzione fra Comune e Calcio Napoli che dà ampi margini di manovra a De Laurentiis e dall’altra la presenza di sponsor importanti pronti a investire grazie alla crescita della società. De Laurentiis si dice pronto ad avocare a sé – come fece con i tornelli – i lavori necessari perché lo stadio possa davvero diventare da Champions League.

Il disegno. “I miei architetti da 7 mesi stanno disegnando un San Paolo nuovo perché voglio ristrutturarlo, creando una struttura moderna, all’avanguardia, su quella che già esiste”. Così il presidente del Napoli il 15 ottobre 2009. “Se partiamo dal presupposto che allo stadio devono andare i bambini e le famiglie e ci abituiamo a una struttura che vive sette giorni su sette, riusciamo veramente a guardare avanti” è il pensiero dell’imprenditore.

 La sosta. Il campionato si ferma per la sosta il 12 novembre 2009 e De Laurentiis ritrova la Iervolino a Palazzo San Giacomo. Sulla possibilità di acquisire la proprietà dell’impianto De Laurentiis è esplicito: “Non lo comprerei neanche se mi pagassero. È uno stadio costruito molti anni fa, senza nessun criterio di modernità. La verità è che per rendere possibile la proprietà degli stadi da parte dei club servirebbero leggi o decreti ad hoc”.

Auguri stadio San Paolo. Lo stadio San Paolo compie 50 anni Il 6 dicembre 2009 e il patron azzurro ritorna sulla questione dell’impianto. De Laurentiis spiega le ultime novità: “Ieri ho avuto una riunione con i miei architetti venuti da Milano sui progetti che avevo commissionato per lo stadio. È il Comune che deve dirci cosa fare. La ristrutturazione comunque è possibile, ma senza che nessuno ci ostacoli. Bisogna avere il coraggio di cambiare, altrimenti dopo tre sedute uno si alza e se ne va”.

Europei 2016. Tornando ai giorni nostri, la Iervolino fa sapere che i soldi si troveranno. C’è la necessità di fare tutto il possibile perché lo stadio sia all’altezza della situazione. L’Italia saprà il 27 maggio prossimo se la manifestazione le verrà assegnata. Un colpo d’acceleratore che ha sorpreso anche De Laurentiis che appena qualche settimana fa era apparso sfiduciato. “Ho già versato 300mila euro di prefinanziamenti, ma per la progettazione i tempi saranno lunghissimi”.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: